Servizio di Protezione Civile

Home / Servizio di Protezione Civile

 


AUTORITA' COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE: il Sindaco Stefano Giaquinto
e-mail:  sindaco@comune.caiazzo.ce.it
mail PEC:  giaquintostefano@pec.comune.caiazzo.ce.it

Responsabile comunale del Servizio: sig. Gaetano Chichierchia
e-mail:  protezionecivile@comune.caiazzo.ce.it  
mail PEC:
  demografici-elettorale@pec.comune.caiazzo.ce.it

Coordinatore volontari Protezione Civile comunale: sig. Andrea Antonio Mongillo
e-mail: 
pcvolontaricaiazzo@virgilio.it


CONTATTI
Sindaco:  339/3907346
Centralino Comune:  0823/615728
Responsabile del Servizio: 0823/615736
Polizia Municipale:  0823/615733

PROTEZIONE CIVILE REGIONALE
Numero Verde Sala Operativa Regionale:  800 232 525


Collegamenti

Protezione Civile Nazionale

Protezione Civile Regione Campania - Aggiornamenti
Protezione Civile Regione Campania - Centro Multirischi

Protezione Civile Regione Campania - Bollettini Meteo
Arpac Campania
Geoportale Regione Campania

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia


La Protezione Civile Comunale

La Protezione Civile opera a livello centrale, regionale e locale. Il nostro Paese ha sviluppato, dopo il terremoto del 1980 in Campania, un sistema di Protezione Civile Nazionale che assicura la presenza di risorse umane, mezzi e capacità operative per intervenire rapidamente in caso di allarme, operando per prevenire, possibilmente, eventuali situazioni di rischio.

La prima risposta ad un'emergenza parte dalla struttura comunale di Protezione Civile, l’istituzione più vicina al cittadino. Quando l’evento non può essere fronteggiato dal Comune, intervengono i livelli superiori attraverso un’azione integrata e coordinata: la Prefettura, la Regione, fino al coinvolgimento dello Stato in caso di Emergenza Nazionale.

Nella struttura di Protezione Civile il Sindaco, chiamato ad affrontare un allarme, opera nelle funzioni di Autorità territoriale di Protezione Civile  per il primo intervento favorendo, se necessario, le successive azioni esterne (art.6, D. Lgs. n.224/2018 ). I compiti affidati ai comuni, secondo l'art.108 del D. Lgs.  n.112/1998  “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali", sono:
-  attuazione in ambito comunale delle attività di previsione ed interventi di prevenzione dei rischi;
-  adozione dei provvedimenti necessari ad assicurare i primi soccorsi in caso di eventi calamitosi;
-  predisposizione dei piani comunali e/o intercomunali di emergenza e cura della loro attuazione;
-  attivazione dei primi soccorsi alla popolazione ed interventi urgenti per fronteggiare l’emergenza;
-  vigilanza sull’attuazione, da parte delle strutture locali di protezione civile, dei servizi urgenti.

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legge n. 59/2012, a modifica la Legge n.225/1992  per rispondere a nuovi scenari di rischio,  è stato redatto il Piano di Emergenza Comunale secondo le “Linee guida per la redazione dei piani comunali di protezione civile” e della direttiva del “Metodo Augustus”, come  prescritto della delibera della Giunta Regionale della Regione Campania n.146/2013. Il metodo ha tenuto conto dei dati forniti dal territorio con particolare attenzione a:
– assetto morfologico;
– assetto geologico;
– idrologia;
– censimento degli elementi a rischio.

La Protezione civile comunale non è quindi un compito assegnato all'Amministrazione, ma è parte di un sistema complesso che vede partecipi le strutture operative del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Forze Armate,  Forze di Polizia, Corpo Forestale, Corpo Nazionale di soccorso alpino e speleologico, Croce Rossa Italiana, strutture del Servizio Sanitario Nazionale e le Organizzazioni di Volontariato dei cittadini che partecipano alle attività di prevenzione ed intervento di primo soccorso nelle situazioni di emergenza.

Il Sindaco, Autorità di Protezione Civile,  interviene in caso di emergenze con la Struttura Comunale di Protezione Civile valutando gli eventi e le capacità di risposta delle forze locali istituendo, al bisogno, il Centro Operativo Comunale–COC.  In caso di eventi che richiedono l'azione di più Enti o Amministrazioni sollecita l’intervento della Prefettura e l’attivazione del Centro Operativo Misto–COM costituito dalle strutture operative regionali e nazionali. In caso di eventi di grande intensità ed estensione, a seguito della dichiarazione dello Stato di Emergenza Nazionale, il coordinamento viene assunto dal Presidente del Consiglio dei Ministri che opera attraverso il Dipartimento della Protezione Civile.


DOCUMENTI E RIFERIMENTI NORMATIVI

Centro Operativo Comunale emergenza Covid-19.
Integrazione - Decreto Sindacale n.13/2021

Costituzione Centro Operativo Comunale  - Decreto Sindacale n.7/2020

Elenco volontari Protezione Civile comunale 2021

Modulo di adesione al Gruppo volontari di Protezione Civile

Regolamento del Gruppo di Protezione Civile comunale

Piano di Emergenza comunale

Piano di Emergenza - Tavola della Città

Delibera Giunta Regionale Campania n.146/2013